Palazzo De Nicolo’ Massari

Le arcate MedioevaliQuasi sicuramente più antico è il sottostante locale semi-ipogeo. Vi si accede discendendo una breve e suggestiva scalinata, tra nude pareti d’argilla che celano un misterioso vano contenente antiche sepolture.
Il restauro terminato nel 1999 ha riguardato anche gli altri quattro piani del palazzo dove sono riemerse le antiche pavimentazioni e gli splendidi soffitti con travi e mattoni a vista. Di particolare pregio è il terzo piano, in cui troviamo una graziosa cappellina e le stanze un tempo adibite a residenza del sacerdote di famiglia, tutte decorate da affreschi di buona fattura. Il nostro interesse si rivolge soprattutto a quelli conservati nell’attuale suite della marchesa de Nicolo Massari che si ricollegano inequivocabilmente allo stile di Adriano Peroni, il celebre stagnino-pittore montecosarese. Notiamo in proposito una raffigurazione della basilica dell’Annunziata con minuziosa descrizione del contado e centro storico sullo sfondo. La scelta iconografica si richiama fortemente ad un’altra panoramica della Montecosaro tardo-ottocentesca, conservata nella Sala del Consiglio del Palazzo Comunale e realizzata con certezza dallo stesso Peroni. Concludiamo segnalando la notevole raccolta di oggetti storici e di antiquariato che orna sontuosamente tutti gli ambienti dell’edificio.

Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Facebook
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Live-MSN
  • TwitThis
  • MySpace
  • MisterWong
  • Y!GG
  • Webnews
  • Digg
  • del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit